Articoli

I volontari

Il Centro Diocesano Aiuto Vita quale Associazione di volontariato opera soprattutto attraverso la collaborazione di volontari. Sono persone con caratteristiche e competenze diversificate: casalinghe, pensionati, giovani, professionisti, ecc., che offrono la propria disponibilità nei vari servizi gestiti dal Centro.

Che cosa significa fare volontariato al Centro Aiuto Vita

Innanzitutto condividere il valore del rispetto e della dignità di ogni vita umana e la volontà di dare il proprio contributo nei modi e nelle forme che ciascuno può offrire. Rendere questo valore visibile attraverso gesti concreti di condivisione e solidarietà nei confronti di mamme e famiglie che vivono situazioni nelle quali questo valore è minacciato da gravi problemi.

Come si può fare volontariato al Centro Aiuto Vita

Gli ambiti possono essere diversi:

  • In sede, collaborando al servizio di ascolto e segreteria. Oppure nella preparazione di pacchi alimentari e nella distribuzione. 
  • Al Centro Diurno prima infanzia, che accoglie bambini dai 12 ai 36 mesi di età, desiderosi di attenzione e affetto. 
  • Nella casa di accoglienza per donne in gravidanza o con bambini molto piccoli, che hanno bisogno di aiuto nell’impegnativo ruolo di mamme ed essere, poi, seguite sul territorio, una volta completato il periodo di accoglienza. 
  • Negli appartamenti di seconda accoglienza gestiti dal Centro Diocesano Aiuto Vita, in cui mamme sole con i loro bambini stanno iniziando un percorso di autonomia. Qui le esigenze di aiuto sono molte: dalla sistemazione interna dell’appartamento al sostegno umano, ricerca di lavoro, aiuto di trasporto, accompagnamento dei bambini ecc. 
  • Nella propria casa in cui trovare un po’ di spazio e di tempo per accogliere un bambino alcune ore finchè la sua mamma si reca al lavoro oltre gli orari del centro diurno prima infanzia, oppure offrendo una possibilità di dialogo e sostegno ad una madre in difficoltà ecc. 
  • Nella propria comunità parrocchiale o nel proprio quartiere, per sensibilizzare le persone e rendere viva l’attenzione e la solidarietà a mamme e famiglie in difficoltà, anche attraverso delle sottoscrizioni da parte di singoli o gruppi a sostegno di situazioni particolarmente gravi seguite dal Centro.


Non ci si improvvisa volontari

Per svolgere un servizio di volontariato attivo in un settore così delicato, è necessaria non solo la disponibilità e la condivisione, ma è fondamentale una adeguata formazione, soprattutto nel seguire alcuni ambiti.

  • Occorre formarsi per capire che fare volontariato è sì un servizio per gli altri ma è anche un prezioso arricchimento per se stessi.
  • Occorre formarsi per comprendere che non sempre il nostro aiuto può andare nella direzione sperata.
  • Occorre formarsi per riuscire ad accettare le scelte dell’altro, mettendo al primo posto la sua libertà e non la nostra idea.
  • Occorre formarsi per aiutare le persone che ricorrono al Centro a sviluppare la loro autonomia.

Occorre formarsi per essere volontari e non solo per fare del volontariato.

Per tutte queste ragioni, il Centro offre la possibilità di frequentare corsi di base sulla relazione d’aiuto, sulla conoscenza delle usanze, tradizioni e culture diverse, affiancamento nelle attività di volontariato da parte di persone competenti e professionalmente preparate, incontri periodici formativi e di interscambio con gli altri volontari e con i responsabili del Centro.

2011. Centro Diocesano Aiuto Vita Verona - Via Betteloni 61, 37131 Verona Tel: 045/8002683
By: Fresh Joomla templates