Collabora con Il Centro Aiuto Vita

Il Centro Diocesano Aiuto Vita è un’Associazione di volontariato e opera soprattutto attraverso la collaborazione di persone disponibili ad offrire gratuitamente un po’ del loro tempo e delle proprie capacità. Sono persone con caratteristiche e competenze diversificate: casalinghe, pensionati, giovani, professionisti, studenti ecc.

Chi può diventare volontario del Centro Aiuto Vita

Può diventare volontario del CAV chi condivide il valore del rispetto e della dignità di ogni vita umana fin dal suo inizio e i diritti di ogni bambino e desidera collaborare attraverso gesti concreti di vicinanza e solidarietà nei confronti di mamme e famiglie che vivono l’attesa di un figlio o il periodo della prima infanzia in situazioni di difficoltà, oppure con la promozione di attività di promozione e sensibilizzzazione.

Dove prestare il proprio servizio di volontariato

Gli ambiti del volontariato al CAV possono essere diversi:

  • In sede, collaborando al servizio di ascolto e segreteria. Oppure nella preparazione e consegna di pacchi alimentari e altri generi di prima necessità per i bambini.
  • Al Centro Diurno prima infanzia, che accoglie bambini dai 12 ai 36 mesi di età, desiderosi di attenzione e affetto.
  • Nella casa di accoglienza per donne in gravidanza o con bambini molto piccoli, che hanno bisogno di un supporto nel loro compito di mamme per trovare serenità e un graduale inserimento.
  • Negli appartamenti di seconda accoglienza gestiti dal Centro Diocesano Aiuto Vita, dove mamme sole con i loro bambini stanno iniziando un percorso di autonomia.
  • Nella propria comunità parrocchiale o nel proprio quartiere, per sensibilizzare le persone e rendere viva l’attenzione e la solidarietà verso mamme e famiglie in difficoltà con bambini piccoli, anche attraverso delle sottoscrizioni di progetti di sostegno a particolari gravi situazioni.

Come prepararsi per i diversi servizi

Il Centro Aiuto Vita offre la possibilità di partecipare a incontri e corsi di base sulla relazione d’aiuto, sull’intercuturalità e altri temi inerenti la maternità. Offre un affiancamento nello svolgimento dell’attività di volontariato da parte di operatori professionali e di altri volontari già attivi.

Chi possiede una formazione specifica avrà l’opportunità di offrire le proprie competenze nei diversi settori.

Vengono inoltre proposti incontri periodici di aggiornamento e interscambio con gli altri volontari e i referenti dei diversi servizi.

Vuoi diventare volontario? Scrivici